Questo articolo è stato letto 0 volte

Milano. Sequestrati flaconi di colla tossica e pile non a norma, il blitz a Chinatown

sequestro_prodotti

La polizia locale ha sequestrato in un negozio a Milano 180 mila pile, 800 giocattoli «sparabolle» e 3mila flaconi di colla non a norma e pericolosi per la salute. Il titolare del negozio, un cinese di 51 anni proprietario anche di un magazzino in via Boffalora, dovrà pagare una sanzione di 15 milioni e 233mila euro: 300 euro per ogni batteria con livelli di cadmio superiori al consentito e prive dei contrassegni previsti dalle leggi, ai quali si aggiungono 22mila euro per la vendita di batterie senza autorizzazione.

 

IL CONTROLLO – L’intervento è partito da un controllo su un furgone che stava scaricando le pile davanti al negozio, nella zona attorno a via Paolo Sarpi, dal quale si riforniscono diversi ambulanti che vendono giocattoli nel centro di Milano. In particolare i giocattoli sparabolle, fabbricati in Slovenia, erano alimentati con flaconi di acqua schiumogena tossica all’ingestione, così come conteneva sostanze nocive per la salute la colla, prodotta in Cina, sequestrata dagli agenti.

Fonte:  milano.corriere.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *