Questo articolo è stato letto 0 volte

Modena. “Buco” nella Onlus dei vigili

agenti_polizia_locale

Mancano 20mila euro dal fondo sportivo. Agente trasferito

 

LA PROCURA della Repubblica ha ricevuto una segnalazione di presunte irregolarità nella gestione del fondo di un’associazione legata alla polizia municipale di Modena. E’ una Onlus non a scopo di lucro, di carattere sportivo, (Fondo Assistenza Gruppo Sportivo) i cui soci e amministratori sono prevalentemente agenti e ispettori. La società si occupa sostanzialmente di finanziare attività sportive all’interno del comando e ogni socio versa annualmente una quota.

 

CI SONO poi contributi che arrivano da ‘sponsor esterni’ per dare supporto ad inizative come ad esempio gare di nuoto o altri eventi sportivi ai quali partecipano gli agenti. Recentemente è emerso che dal fondo mancherebbe una somma che secondo indiscrezioni, ammonterebbe a circa 20mila euro. A sollevare dubbi sulla correttezza nella gestione del denaro sono stati proprio alcuni membri del Cda della società che da tempo chiedevano al ‘tesoriere’ chiarimenti sull’utilizzo denaro.

 

DAI LORO acceramenti sarebbe così emerso il presunto ammanco sul quale avrebbero redatto un resoconto scritto. La seganalzione è arrivata al comandante della polizia municipale Franco Chiari il quale ha provveduto ad informare l’autorità giudiziaria su una vicenda che, ci tiene a precisare, è ancora tutta da definire. Nel frattempo comunque, l’agente che aveva in gestione la contabilità del fondo è stato trasferito in un’altra sede anche se, sottolinea il comandante Chiari, aveva già inoltrato regolarmente richiesta di trasferimento.

 

“VOGLIO chiarire – precisa Chiari – che si tratta di una società esterna al comando della polizia municipale, con un suo statuto e un suo consiglio di amministrazione. Mi è arrivata questa segnalazione ed è stato mio dovere informare l’autorità giudiziaria. Si tratta comunque di una vicenda delicata sulla quale è giusto fare chiarezza”.

 

Fonte:  www.ilrestodelcarlino.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *