Questo articolo è stato letto 2 volte

Gli abusivi e il difficile mestiere dei vigili

gladiatori_figuranti_colosseo_roma

I vigili urbani di Roma, sotto accusa anche per un recente post su Voci Romane, si difendono e contrattaccano: «Zanini non fa un buon lavoro visto che discredita tutta una categoria partendo da una notizia che non ha dato per intero». Gli agenti della Municipale (come si può rilevare anche dai commenti pubblicati in margine al post contestato) sottolineano come  l’operazione dei carabinieri contro i venditori abusivi nelle aree monumentali di Roma e al Colosseo che portò a multare 13 ambulanti e a sequestrare centinaia di oggetti fu «un’operazione fatta congiuntamente con la Polizia Locale del I Gruppo». Gli stessi vigili contestano le 2 foto pubblicate, nelle quali si notavano auto della Municipale a pochi metri dagli abusivi che vendevano ombrellini al Colosseo.

 

Anzitutto, le nostre scuse a chi si sia sentito offeso. Nessuno mette in dubbio l’impegno complessivo del corpo della Polizia Municipale. Tuttavia, per quanto riguarda quelle foto, contestate, riconfermiamo che non c’entrano teleobiettivi o giochi ottici: basta passeggiare intorno al Colosseo per vedere decine di ambulanti non autorizzati esercitare il proprio mestiere a due passi dalle pattuglie della Municipale. Il problema, infatti, non è l’impegno dei vigili. Il problema è la linea politica imposta dal Campidoglio: dopo aver cacciato i falsi centurioni dall’area dell’Anfiteatro Flavio, infatti, il Comune ha preferito chiudere un occhio sul resto del suk rimasto intorno al Colosseo. Mettendo in difficoltà i vigili urbani, che mille altri impegni hanno e rispettano quotidianamente.

 

Non ce ne abbia il I Gruppo: a molti dei suoi uomini vari conosciuto il costante lavoro di verifica e repressione in relazione a tavolini selvaggi, locali rumorosi, vendita di alcolici di notte, affissioni e pubblicità abusive. Come scrive Paolo Conti nella sua rubrica Una città mille domande, ci sono professionisti in gamba in tutti i settori della pubblica amministrazione. E professionisti meno in gamba: sarebbe straordinario che i tanti vigili che fanno bene il loro mestiere fossero imitati da tutti gli altri loro colleghi. A cominciare dal controllo costante sui camion bar, per evitare che qualcuno – come accaduto (si veda la foto sopra) giorni fa al Pantheon – approfitti dell’allentamento nei controlli e si piazzi dove meglio gli pare senza rispettare divieti di transito o di sosta.

 

Fonte:  vociromane.corriere.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *