Questo articolo è stato letto 2 volte

Vasta operazione anti-prostituzione tra Rimini e Riccione. Beccati 7 clienti. Identificate 50 “lucciole”

prostituzione

Vasta operazione anti-prostituzione tra Rimini e Riccione.
È scattata all’imbrunire di mercoledì, la vasta operazione di contrasto al fenomeno della prostituzione su strada condotta dai Carabinieri di Rimini e Riccione.

 

È scattata all’imbrunire di mercoledì, la vasta operazione di contrasto al fenomeno della prostituzione su strada condotta dai Carabinieri di Rimini e Riccione che ha visto impegnati fino alle prime luci dell’alba di giovedì 84 militari tra cui parte dei rinforzi estivi recentemente giunti in riviera. I militari, a piedi ed a bordo di pattuglie, in divisa e in borghese, hanno setacciato parchi pubblici, giardinetti, parcheggi, zone del lungomare e vie interne, nonché le storiche aree periferiche interessate dal fenomeno.

 

Il servizio è stato principalmente finalizzato a prevenire il connesso degrado ambientale. L’iniziativa ha permesso anche di monitorare, acquisendo importanti informazioni per lo sviluppo di specifiche indagini, le donne impegnate a prostituirsi che, è stato accertato, risultano in parte giunte nella riviera in concomitanza con l’esodo estivo di fine luglio. Numerose sono state le sanzioni elevate nei confronti dei “clienti” sia in applicazione delle ordinanze comunali sia in relazione alle ravvisate violazioni al Codice della Strada.

 

In particolare i militari hanno sanzionato amministrativamente, poiché sorprese a violare le ordinanze comunali di contrasto alla prostituzione in strada 26 donne straniere dell’est europeo e 7 clienti, tutti italiani. Inoltre sono state denunciate dieci “lucciole”per inosservanza di provvedimenti dell’Autorità, perchè, nonostante già sanzionate amministrativamente nei giorni scorsi, in relazione alla predetta ordinanza sindacale, sono state ancora una volta sorprese a prostituirsi nei luoghi dove vige il divieto.

 

Fonte:  www.riminitoday.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *