Questo articolo è stato letto 0 volte

Sicurezza stradale, in Umbria la prima legge regionale

incidente

Perugia – L’iter per l’approvazione della prima legge regionale sulla sicurezza stradale è stato avviato in Umbria.

 

È stato proposto uno schema di legge sulla base del quale l’azione e le regole per il miglioramento della sicurezza stradale si rivolgono maggiormente al sistema di soggetti che, a vario titolo, esercitano il governo del sistema infrastrutturale e dei trasporti, mentre sino ad oggi si è pensato che per migliorare la sicurezza stradale si dovesse incidere prevalentemente (se non esclusivamente) sui comportamenti individuali ed in particolare sul contrasto ai comportamenti trasgressivi e a rischio. Importante sottolineare che nella legge verrà previsto anche un meccanismo di assistenza per le famiglie delle vittime di incidenti stradali.

 

È stata inoltre insediata la Consulta regionale per la sicurezza stradale, nata in una linea di coerenza e integrazione col Piano nazionale della sicurezza stradale, che contribuirà alla elaborazione delle politiche regionali in materia di lotta agli infortuni e incidenti stradali. La Consulta ha l’obiettivo di realizzare una rete di relazioni e scambio di informazioni tra tutti i soggetti che si occupano a vario titolo della sicurezza stradale.

 

Sarà il luogo della discussione e delle proposte per fare in modo che la prevenzione non sia soltanto un aspirazione, ma diventi una buona politica di interventi concreti. «La sicurezza stradale ha rappresentato sin dall’insediamento della Presidente Marini, un tema prioritario per la Giunta regionale dell’Umbria, rispetto al quale sono stati compiuti atti concreti»: ha affermato l’assessore regionale alla sicurezza stradale Stefano Vinti.

 

Fonte:  www.quiflaminiaumbria.corrierenazionale.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *