Questo articolo è stato letto 2 volte

Le risorse destinate al finanziamento della previdenza integrativa, rivenienti dal monte sanzioni amministrative ex art. 208 CdS, non costituiscono componenti del trattamento economico. Corte dei conti, sez. contr. Lombardia – parere 17/5/2012 n. 215

le-risorse-destinate-al-finanziamento-della-previdenza-integrativa-rivenienti-dal-monte-sanzioni-amministrative-ex-art-208-cds-non-costituiscono-componenti-del-trattamento-economico-corte-dei-cont.jpg

Le risorse destinate al finanziamento della previdenza integrativa, rivenienti dal monte sanzioni amministrative ex art. 208 CdS, non costituiscono componenti del trattamento economico, né fondamentale né accessorio e, pertanto, non soggiacciono alle limitazioni finanziarie di cui all’art. 9, comma 1 e comma 2-bis, del D.L. n. 78 del 2010.

Vedi il testo del parere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *