Questo articolo è stato letto 1 volte

Arrestata vigilessa a Viterbo: prometteva posto di lavoro in cambio di 5mila euro

Aveva promesso un posto di lavoro alla presidenza del Consiglio a un suo conoscente, presentando dei documenti falsificati, in cambio di 5mila euro. Con questa accusa, relativa ai reati di truffa e falso ideologico, è finita in manette una vigilessa della Polizia locale viterbese.

La donna, Barbara Fede, quarant’anni – è tra l’altro figlia dell’ex comandante della stessa polizia municipale Giulio Fede – avrebbe tentato ottenere la somma in cambio della promessa di un posto di lavoro. Dopo l’arresto effettuato dai carabinieri ieri sera, oggi in tribunale si è svolta l’udienza per direttissima; udienza aggiornata al prossimo 5 ottobre su richiesta dei legali della Fede, che ha ottenuto gli arresti domiciliari. 

Fonte: www.ilmessaggero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *