Questo articolo è stato letto 0 volte

Bologna – Parcheggiatori selvaggi tremate: arriva il secondo mezzo ‘Scout’

Il dispositivo usato dalla Municipale rileva le violazioni su soste e fermate.  A partire da oggi entra in funzione un secondo mezzo dotato della tecnologia “Scout”, ossia il sistema di video-rilevazione delle violazioni al Codice della strada in materia di divieti di sosta e/o fermata. Il nuovo dispositivo, che si aggiunge al primo in uso da tempo, sarà impiegato quotidianamente dalla Polizia municipale in via prioritaria a tutela della velocità e regolarità del trasporto pubblico lungo le principali direttrici (sosta in doppia fila, su fermata bus o corsia preferenziale, etc.), nonché a salvaguardia della sicurezza degli utenti deboli della strada, in particolare pedoni e ciclisti (sosta su marciapiedi, attraversamenti pedonali, piste ciclabili, etc.).

Dal mese di novembre, inoltre, si aggiungerà un terzo mezzo con telecamera “Scout”, che, invece, sarà utilizzato a rotazione dai nuclei territoriali dei vigili urbani, per garantire un controllo più puntuale su particolari situazioni di sosta abusiva che, anche a seguito di segnalazioni della cittadinanza, si registrino nei diversi quartieri della città. Tutti i dispositivi sono utilizzati da operatori della Polizia municipale come previsto dalla legge e, grazie alle più recenti tecnologie informatiche, sono in grado di collegarsi in tempo reale ad alcune importanti banche dati nazionali, consentendo così l’immediata individuazione di eventuali veicoli oggetto di furto o non assicurati. Il potenziamento del sistema è stato deciso dall’Amministrazione comunale in virtù degli importanti risultati che ha garantito, scoraggiando fortemente i fenomeni di parcheggio ‘selvaggio’ che ostacolano o rallentano i mezzi pubblici. Anche grazie ai controlli effettuati col primo veicolo attrezzato con “Scout”, infatti, sui corrispondenti percorsi si è registrato un netto miglioramento della regolarità del servizio di trasporto pubblico, intesa come effettivo rispetto degli orari e delle frequenze esposti alle fermate: ad esempio, TPER ha verificato un aumento dal 70% all’86% di corse regolari sulla linea 13 (confronto aprile 2011/2012), e dal 67% al 78% sulla linea 14 (confronto maggio 2011/2012). L’Assessore comunale alla mobilità Andrea Colombo commenta: “Con questa novità intendiamo rafforzare l’impegno dell’amministrazione per il rispetto delle regole sulla strada. Combattere sempre più la sosta in doppia fila è fondamentale per evitare che l’inciviltà di pochi danneggi le decine di migliaia di cittadini che ogni giorno usano l’autobus per andare al lavoro e a scuola, o metta a repentaglio la sicurezza di pedoni, ciclisti e disabili.”.

Il Comandante del Corpo di Polizia municipale Carlo Di Palma commenta: “Con l’acquisto dei nuovi dispositivi Scout il Corpo di Polizia Municipale potrà ancor più garantire la regolarità del trasporto pubblico e,soprattutto, potrà maggiormente tutelare gli utenti deboli della strada da quei comportamenti irregolari che impediscono o limitano la circolazione dei pedoni, dei disabili e dei ciclisti.

Fonte: www.ilrestodelcarlino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *