Questo articolo è stato letto 0 volte

Palermo – Manifesti elettorali abusivi, più di cento rimossi e oscurati

manifesti_elettorali_abusivi

Il blitz della polizia municipale è avvenuto vicino alla Fiera del Mediterraneo: alcuni cartelloni si trovavano pure sul muro di cinta. Nel mirino, anche numerosi manifesti commerciali collocati senza alcuna autorizzazione.

 

PALERMO – Pugno duro della polizia municipale contro i manifesti abusivi affissi in lungo e largo per la città. Sono stati rimossi, infatti, centoventisette manifesti che riguardano la campagna elettorale regionale e sedici commerciali. Undici, inoltre, sono stati oscurati. L’operazione, predisposta dal comandante della polizia municipale, Vincenzo Messina, è stata condotta dagli uomini del nucleo Pubblicità nella zona di via Montepellegrino, un’area che è praticamente risultata “tappezzata” abusivamente. La maggior parte dei manifesti era infatti stata affissa fuori dagli spazi consentiti: alcuni si trovavano su quelli riservati ad altri candidati, altri, sono stati individuati, addirittura, sul muro di cinta della Fiera del Mediterraneo.

 

In via Sadat sono stati oscurati due manifesti 140×200, tre della stessa dimensione in via Ammiraglio Rizzo, quattro, più piccoli, in via Don Orione e due in via Montepellegrino. La rimozione è invece scattata per ben centoquarantatre manifesti elettorali che si trovavano tra piazza Generale Cascino e viale Lazio. E, come spiegano dalla polizia municipale, questo è soltanto l’inizio di un intervento programmato, che punterà quotidianamente a contrastare il fenomeno. nel frattempo, i manifesti elettorali abusivi sono stati segnalati alla prefettura, mentre per quelli comemrciali è invece prevista una sanzione di 403 euro.

 

Fonte:   livesicilia.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *