Questo articolo è stato letto 0 volte

Conducente italiano alla guida di autoveicolo immatricolato in Svizzera: disciplina e sanzioni. Approfondimento di M. Massavelli

conducente-italiano-alla-guida-di-autoveicolo-immatricolato-in-svizzera-disciplina-e-sanzioni-approfondimento-dim-massavelli.jpg

Polnews.it

Prendiamo spunto dalla Comunicazione dell’Agenzia delle Dogane, prot. 56256/RU, del 7 maggio 2012, per approfondire, da un punto di vista operativo, la circolazione dei veicoli con targa estera in Italia.
L’importazione temporanea è stata disciplinata, a livello comunitario, con il Regolamento CEE, del 12 ottobre 1992, n. 2913, con il quale è stato istituito il codice doganale comunitario.
In particolare, gli articoli 137, e seguenti, (sostituito dal c.d Codice doganale comunitario aggiornato, approvato con Regolamento CE n. 450/2008, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2008, articolo 162 e seguenti),  e gli articoli dal 558 al 561, del Regolamento CEE n. 2454/1993, come modificati dal successivo Regolamento CEE 993/2001, regolano la c.d. “Ammissione temporanea”, stabilendo, in particolare…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *