Questo articolo è stato letto 0 volte

Roma – Municipale, denuncia del XVII: «Collette interne per riparare i mezzi»

«Ci chiediamo se sia normale che gli automezzi della Polizia di Roma Capitale siano costretti a rimanere inutilizzati a causa dei mille problemi burocratici e/o finanziari che impediscono la necessaria manutenzione per la loro circolazione.
Eppure, incredibilmente, è proprio così, visto che spesso l’operatività della nostra polizia locale, almeno nei municipi, è condizionata non solo dalle note carenze di organico, ma anche da questo tipo di problemi, la cui responsabilità va ovviamente ricercata non tra i dirigenti della polizia locale a livello municipale, ma nelle scelte decise più in alto, direttamente al Campidoglio».

La denuncia arriva da Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc-Fds e presidente del Consiglio municipale del XVII. E aggiunge: «Così può anche capitare, come accade nel nostro Municipio, che non si possano operare le rimozioni delle occupazioni abusive che imperversano in città, perché il furgone in dotazione alla Municipale sia fermo in attesa di riparazione, a causa del mancato o ritardato rinnovo delle convenzioni, spesso motivato dai noti problemi di natura finanziaria. Un fatto incredibile che si scontra con gli sperperi che si continuano a registrare su altre voci di bilancio. Nel nostro Municipio, in passato, è accaduto che, per ovviare a tali problemi, si sia ricorso anche alle collette interne per far riparare gli automezzi fermi in attesa di riparazione. Una cosa inaccettabile in una città che dovrebbe essere una delle capitali più importanti al mondo».

Fonte: www.ilmessaggero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *