Questo articolo è stato letto 133 volte

Bollo auto: pagamento, scadenza, sanzioni, calcolo online

bollo

I consigli di Motorioggi.it

E’ passata da pochissimo, per la precisione dallo scorso 31 gennaio, per la maggioranza degli automobilisti, la scadenza del pagamento del bollo auto. Siccome è sempre utile verificare se vi siano bolli auto non pagati o bolli auto arretrati per evitare di ricevere antipatiche maxi-multe, MotoriOggi si traveste ancora una volta da consigliere dell’automobilista ricordando con semplicità come gestire questa importante specifica.
Verifica pagamento bollo auto: dal sito dell’Agenzia delle Entrate.
Il primo sistema per la verifica in oggetto è quello di collegarsi al sito dell’Agenzia delle entrate, che mediante un’apposita sezione, consente di verificare il pagamento del bollo auto, inserendo la regione di residenza, la categoria del veicolo, la targa del veicolo e l’anno di pagamento.

Questo servizio permette di controllare la correttezza dei versamenti delle tasse automobilistiche effettuati presso le tabaccherie e le agenzie di pratiche auto; sarà inoltre possibile controllare anche alcuni versamenti effettuati presso Poste e Aci. L’unica pecca di questo servizio, completamente gratuito, offerto dall’Agenzia, è che è rivolto esclusivamente alla verifica del pagamento di bolli auto effettuati nella regione Marche e nelle regioni in cui la gestione della tassa automobilistica è di competenza dell’Agenzia delle Entrate (Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia e Valle D’Aosta).
.. o dal sito ACI
Per tutti gli altri, la verifica può essere fatta on line sul sito dell’ACI. Sul portale dell’Aci, inserendo informazioni quali il tipo di veicolo e la targa, è possibile controllare il pagamento del bollo auto.

Nella prossima puntata dedicata al bollo auto, parleremo di esenzione bollo per auto storiche, gpl e disabili ai sensi della legge 104.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *