Questo articolo è stato letto 0 volte

Ferme le auto più nuove della Municipale

RIMINI Ci sono auto della polizia municipale ferme da mercoledì perché nessun agente del Comando di Rimini ha la patente di servizio necessaria per usarle. Sono una ventina e sono le più nuove, quelle con la targa “Polizia Locale”. Il paradosso della burocrazia porta anche a questo.
Il 14 novembre scorso è stata emanata una circolare ministeriale che impone il possesso di una patente speciale per potere guidare le auto targate polizia locale. Non lascia spazio a interpretazioni: “I veicoli in dotazione dei corpi (o servizi) di polizia locale che risultino adibiti esclusivamente alle attività di polizia stradale e muniti di targa speciale di immatricolazione possono essere condotti dai soggetti titolari di patente di servizio. Ne consegue che questa si aggiunge al normale titolo abilitativo ed è necessaria per condurre veicoli con targa speciale ‘polizia locale'”.
La legge è chiara e il Comune di Rimini ha già cercato di mettersi in regola a fine 2011, presentando in prefettura le richieste necessarie per ottenere le patenti di servizio. E’ passato un anno e mezzo e queste non sono ancora arrivate. Il comandante della polizia municipale Vasco Talenti rassicura però che “è questione di giorni”. “La prefettura si sta adoperando per risolvere il problema al più presto – spiega -. Al massimo fra una settimana o dieci giornile auto potranno tornare in strada.
Senza patente di servizio si rischiano anche delle multe”. Intanto però il rappresentate del sindacato dei vigili, Raniero Sebastiani, fa notare che “è assurdo tenere fermi i mezzi più nuovi ed essere costretti a usare quelli ormai obsoleti perché le pratiche burocratiche non sono state sbrigate in tempo”. 

Fonte: www.nqnews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *