Questo articolo è stato letto 4 volte

Visita fiscale e assenza del lavoratore

dottore_medico

Che il lavoratore debba restare a disposizione del datore di lavoro per la visita fiscale è cosa nota. Che dopo la visita fiscale decada tale obbligo di reperibilità al domicilio è altrettanto noto.
Dibattuta invece è la possibilità per il lavoratore di assentarsi dal domicilio per recarsi ad una visita medica.
Sulla questione è intervenuta la Cassazione civile sez. lavoro sentenza 07.12.2012 n. 22217 precisando che …(omissis)… Il lavoratore assente dal lavoro per malattia, ove deduca come giustificato motivo della non reperibilità alla visita domiciliare di controllo di avere nell’occasione effettuato una visita presso il medico di fiducia, deve provare che la causa del suo allontanamento dal domicilio durante le previste fasce orarie, pur senza necessariamente integrare una causa di forza maggiore, costituisca, al fine della tutela della salute, una necessità determinata da situazioni comportanti adempimenti non effettuabili in ore diverse da quelle di reperibilità…(omissis)…
In pratica: se la visita medica non è urgente per la salute del lavoratore, questa non costituisce giustificazione per l’assenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *