Questo articolo è stato letto 6 volte

In tema di sanzioni amministrative, non è autonomamente impugnabile con l’opposizione ad ordinanza-ingiunzione il provvedimento con il quale l’amministrazione finanziaria iscriva ipoteca su un immobile di proprietà dell’ingiunto. Cassazione civile  sez. VI, 21/12/2012, n. 23891

in-tema-di-sanzioni-amministrative-non-autonomamente-impugnabile-con-lopposizione-ad-ordinanza-ingiunzione-il-provvedimento-con-il-quale-lamministrazione-finanziaria-iscriva-ipoteca-su-un.jpg

In tema di sanzioni amministrative, non è autonomamente impugnabile con l’opposizione ad ordinanza-ingiunzione il provvedimento con il quale l’amministrazione finanziaria iscriva ipoteca su un immobile di proprietà dell’ingiunto, a meno che il ricorrente, formalmente impugnando l’avviso di iscrizione ipotecaria, non intenda in realtà recuperare l’esercizio del mezzo di tutela offerto dalla legge 689/81, vanificato dalla omissione delle notifiche del verbale di accertamento, della ordinanza-ingiunzione, della cartella esattoriale e dell’avviso di mora. Invece, laddove l’opponente contesti la legittimità dell’iscrizione ipotecaria per intervenuta caducazione del titolo esecutivo, ha l’onere di proporre opposizione all’esecuzione ai sensi dell’art. 615 c.p.c.

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *