Questo articolo è stato letto 1 volte

Palermo – Bancarelle vietate, pugno duro della polizia municipale “Tolleranza zero nei riguardi dei trasgressori”

agenti_polizia_mercato

Malumori nella giunta Orlando per la delibera sul commercio itinerante. L’assessore alla partecipazione Giusto Catania denuncia: “Ho appreso dell’ordinanza nel sito del Comune”. L’ambulante in possesso della licenza, ma in zona vietata, sarà sanzionato con una multa di 206 euro. I commercianti di via Ruggero Settimo: “La loro presenza danneggia le nostre attività”.

PALERMO – Duecentosei euro o il sequestro di merce e bancarella. È questo ciò che rischiano gli ambulanti che non rispetteranno le regole previste dall’ordinanza emessa ieri dal sindaco Leoluca Orlando, che ha ampliato le aree in cui è possibile il commercio itinerante. Un provvedimento reso necessario anche dalle decine di segnalazioni arrivate di cittadini: “C’è chi non riesce a parcheggiare – spiegano dalla polizia amministrativa – ci sono i commercianti che trovano gli abusivi al fianco dei propri negozi o i residenti accanto ai portoni delle proprie abitazioni. È necessario, adesso, mettere ordine”.

E così, da un capo all’altro della città, chi verrà trovato con la propria bancarella in una delle aree vietate, dovrà sborsare 206 euro: “L’ambulante titolare di una licenza itinerante che sosterrà su una delle zone vietate dall’ordinanza sarà sanzionato”, precisano. ma c’è di più, perché oltre al verbale, è previsto il sequestro nel caso in cui il commerciante costituisca “posto fisso”. Niente merce sulla strada quindi, né carrelli o attrezzatura che trasformino in “stabile” la bancarella. E la polizia municipale garantisce controlli assidui sul fronte del rispetto delle norme e la lotta contro l’abusivismo:

“Avvieremo subito un sistema di monitoraggio quotidiano. Molte delle zone che si trovano nell’ordinanza erano già off limits, ma ugualmente prese d’assalto dagli abusivi, per questo i controlli saranno quotidiani. A partire da via Cavour, una delle aree che in pieno centro città presenta la maggior concentrazione di abusiva, o le zone balneari come Mondello”.

Ma ecco l’elenco completo delle strade in cui è vietato il commercio itinerante: Viale Regina Elena; Piazza Mondello; Via Torre Mondello; Piazza Antonio Beccadelli; Via Ruggiero Settimo; Via Principe Belmonte (tratto compreso tra Via Roma e Via R. Settimo); P.zza G. Castelnuovo; Via Della Libertà; Piazza G. Verdi; Via Maqueda; Via Roma (fino a P.zza Luigi Sturzo); Via Francesco Crispi (tratto che va da Via Fonderia Oretea a Via Rosario Gerbasi); Via Emerico Amari,tutta; Via Michele Miraglia (tratto che va da Via Emerico Amari a via P.pe di Belmonte); Via Giacomo Leopardi (tratto che va da Via Emanuele Notarbartolo a Via Principe di Paternò); Viale Piemonte (tratto che va da Via Principe di Paternò a Viale Lazio); Via Campania (tratto che va da Viale Lazio a Viale Emilia); Via Trinacria (tratto che va da Viale Emilia a Piazza Giovanni Paolo II); Via Gabriele I3onomo (tratto che va da Via Emerico Amari a via Benedetto Gravina); Via Giuseppe La Masa (tratto che va a Via Benedetto Gravina a Via P.pe di Belmonte); Via Principe di Scordia (tratto che va da Via Benedetto Gravina a via P.pe di Belmonte); Via Michele Amari (tratto che va da Via Emerico Amari a. Via P.pe di Beimonte); Via Riccardo Wagner (tratto che va da Via Emerico Amari a Via P.pe di Belmonte); Via Spezio, tutta; Via Isidoro La Lumia (tratto che va da Via Emerico Amari a Via Filippo Turati); P.zza Ruggiero Settimo e P.zza Castelnuovo; tutta l’area Circoscritta dalle Vie Settembre, Via La Farina, Rzza Antonio Mondini,, Pzza Francesco Crispi, Simone Corleo, Via Gaetano Daita, Via Filippo Turati, Piazza Castelnuovo, Via Cavour ( tratto compreso tra p.zza XIII Vittime e P.zza. Verdi) Via Spinuzza (tratto compreso tra Via Roma e P.zza Verdi), Via Volturno (tratto compreso tra Piazza Verdi e Via Carini), Via Magione, Via Botta, Via Teatro Garibaldi, Via Castrofilippo, Via C. Rao, Via della Vetreria, Via F. Riso, Via dello Spasimo e tutto il quadrilatero interno compreso tra la Via Castrofilippo, Via Riso, Via dello Spasimo e la parallela a Via della Vetreria.

 

Fonte:  livesicilia.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *