Questo articolo è stato letto 9 volte

Gallipoli – Polizia muncipale e cambio della guardia “in rosa”. In attesa del concorso

vigili_donna

Soluzione interna per sei mesi alla guida del corpo della Municipale. La nuova reggente è Paola Vitali già funzionaria comunale presso l’ufficio Demanio. Parisi rimane vice. In dirittura d’arrivo il concorso per un nuovo tenente.

 

GALLIPOLI – Cambio della guardia in rosa la polizia municipale gallipolina. In attesa di nuove forze per potenziare il corpo dei vigili urbani, dall’inizio di questo mese è in carica il nuovo comandante. E almeno per i prossimi sei mesi ecco il cambio della guardia preannunciato al comando della polizia municipale di via Pavia. La nuova reggente è Paola Vitali, 32anni originaria di Matino, e già funzionaria comunale e responsabile presso l’ufficio Demanio del Comune.

 

E’ quanto scaturito dall’esito del bando di mobilità interna predisposto dall’amministrazione comunale di Palazzo Balsamo scaduto il 22 aprile scorso. La commissione giudicatrice della selezione interna, presieduta dal segretario generale Angelo Radogna e composta dai dirigenti Laura Rella e Maria Teresa De Lorenzis, analizzando i requisiti e il curriculum vitae, ha decretato che l’unica proposta di disponibilità idonea a ricoprire il posto di comandante a tempo determinato era quella di Paola Vitali.

 

Dall’esame del curriculum risultava infatti in possesso di adeguata formazione ed esperienza professionale per il posto da coprire, in particolare per l’attività prestata presso l’ufficio dei vigili urbani per quasi cinque anni, la laurea in Giurisprudenza e l’ottima votazione  riportata (110/110), e l’abilitazione all’esercizio della professione forense. Alla “chiamata” interna del Comune aveva presentato la sua candidatura anche un’altra dipendente, Lucrezia Russo non ammessa per mancanza del requisito di aver prestato servizio per almeno un triennio nell’area della polizia locale.

L’amministrazione comunale retta dal sindaco Francesco Errico, già da tempo aveva inteso “coprire” il ruolo dirigenziale lasciato vacante da Patrizio Giannone e garantito da tempo dal facente funzioni, il maggiore Giuseppe Parisi che rimarrà in carica con il ruolo di vice comandante. La giunta comunale, dopo gli avvisi di mobilità esterna non andanti a buon fine, aveva infatti stabilito di sospendere la procedura concorsuale per la copertura del posto di comandante dei vigili urbani e procedere all’affidamento di un incarico a tempo determinato per sei mesi a personale interno, da individuarsi tra coloro con i requisiti di accesso alla dirigenza e almeno tre anni di servizio maturati nell’aria della polizia comunale.

 

Ora la nuova nominata è stata ufficializzata e formalizzata dalle relative determine dirigenziali. In tempi di tagli alla spesa pubblica era difficile, al momento, disporre nuove assunzioni e nuovi concorsi. E allora il Comune ha cercato di razionalizzare gli uomini e il personale interno. E di fare di necessità, virtù. In tale prospettiva è stato scelto il nuovo comandante del corpo di polizia municipale che almeno sino alla fine dell’anno guiderà il Comando di via Pavia. E per rinforzare l’organico dei 16 agenti (più il vice Parisi) della municipale in servizio, con un altro bando di mobilità volontaria e interna l’amministrazione ha chiesto la disponibilità di dipendenti comunali (categoria C) disposti a coprire due posti di istruttore di vigilanza. Ma in questo caso sembra che la procedura non abbia avuto buon esito. Mentre per la fine di maggio sono state fissate invece le prove selettive per l’assunzione a tempo indeterminato di un nuovo tenente.

Per quanto la stagione estiva invece, il sindaco Francesco Errico ha già fatto sapere invece che si procederà, appena possibile, con l’assunzione dei vigilini a tempo determinato, scorrendo sino ad esaurimento la graduatoria del 2010 che scadrà nel mese di luglio. Ma per non farsi trovare scoperti il Comune predisporrà anche un bando per stilare una nuova graduatoria dalla quale attingere, già da luglio, i nuovi agenti a tempo determinato.

 

Fonte:  gallipoli.lecceprima.it

Fonte:

One thought on “Gallipoli – Polizia muncipale e cambio della guardia “in rosa”. In attesa del concorso

  1. La mobilità interna da un settore amministrativo alla Polizia Locale é vietata anche dalla legge Regionale n. 37/2011.
    La dott.ssa Vitali é da sempre inquadrata nella Cat. D1 giuridica (ora D2 economica) con il profilo di Specialista in attività amministrative e contabili e mai con il profilo di “Specialista di Vigilanza”.
    Ha lavorato con detto profilo amministratuivo presso l’ufficio verbali quando l’Area n° 2 era denominata ” Commercio e Polizia Comunale”.
    Alla stessa sono state riassegnate le funzioni che espletava all’ufficio demanio e la Dirigenza dell’Ufficio Legale.
    Non ha mai rivestito le funzioni di cui all’art 5, comma 2 della L.R. 37/2011 per ottenere anche l’incarico provvisorio e, di fatto, tali funzioni non le ha mai svolte.
    Tutto secondo legge???
    Abbiamo lottato venti anni per avere una legge regionale che fissasse i principi di cui agli artt. 5 e 6…ed ora….
    Grazie per l’ospitalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *