Questo articolo è stato letto 1 volte

I principi della trasparenza e della lealtà amministrativa nel decreto legislativo 33/2013 di riordino degli obblighi di pubblicità e diffusione di informazioni della p.a. (Terza parte) (S. Usai)

i-principi-della-trasparenza-e-della-lealt-amministrativa-nel-decreto-legislativo-332013-di-riordino-degli-obblighi-di-pubblicit-e-diffusione-di-informazioni-della-p-a-terza-parte.jpg

> Prima parte
> Seconda parte

In tema di trasparenza si tratta, tra gli altri, ovviamente, già nella legge 190/2012 (nel prosieguo anche legge “anticorruzione”) all’articolo 1, comma 15, secondo cui:

“Ai fini della presente legge (nda 190/2012), la trasparenza dell’attività amministrativa, che costituisce livello essenziale delle prestazioni concernenti i diritti sociali e civili ai sensi dell’articolo 117, secondo comma, lettera m), della Costituzione, secondo quanto previsto all’articolo 11 del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, è assicurata mediante la pubblicazione, nei siti web istituzionali delle pubbliche amministrazioni, delle informazioni relative ai procedimenti amministrativi, secondo criteri di facile accessibilità, completezza e semplicità di consultazione, nel rispetto delle disposizioni in materia di segreto di Stato, di segreto d’ufficio e di protezione dei dati personali. Nei siti web istituzionali delle amministrazioni pubbliche sono pubblicati anche i relativi bilanci e conti consuntivi, nonché i costi unitari di realizzazione delle opere pubbliche e di produzione dei servizi erogati ai cittadini. Le informazioni sui costi sono pubblicate sulla base di uno schema tipo redatto dall’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, che ne cura altresì la raccolta e la pubblicazione nel proprio sito web istituzionale al fine di consentirne una agevole comparazione”…

Continua a leggere 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *