Questo articolo è stato letto 1 volte

Roma, dovrà essere rifatto il concorso per vigili urbani

vigili_roma

L’ultimo concorso comunale per aspiranti vigili urbani  dovrà essere rifatto. Per falso documentale la procura di Roma ha infatti iscritto nel registro degli indagati quattro funzionari della polizia municipale per aver sostanzialmente documentato il falso e poter far diventare presidente della Commissione giudicante l’ex comandante del corpo della Municipale Angelo Giuliani.
I quattro indagati, che saranno sentiti nei prossimi giorni erano anche loro membri della commissione. Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha dato mandato agli uffici di predisporre gli atti necessari alla revoca della Commissione esaminatrice.
La vicenda risale a un anno fa. Poco dopo l’uscita dagli uffici di via della Consolazione del comandante Angelo Giuliani, travolto da una serie di scandali all’interno del corpo della Municipale, tra cui la vicenda delle mazzette estorte da un gruppo di vigili agli imprenditori Bernabei legate a un condono oltre a episodi di corruzione, era imminente un mega concorso per assunzioni di vigili urbani. Un concorso a cui si presentarono migliaia di aspiranti vigili urbani. Ma qualcosa non andò come doveva e ad accorgersene pare sia stato proprio il sindaco Gianni Alemanno che ha presentato un esposto in Procura sull’anomalia.
Anche l’ex comandante Angelo Giuliani dovrà essere ascoltato e chiarire se lui fosse a conoscenza della documentazione falsificata per averlo nella presidenza della commissione o se tutto è stato fatto a sua insaputa.

 

Fonte:  www.polnews.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *