Questo articolo è stato letto 1 volte

Cronotachigrafo e tempi di guida. (M. Marchi)

cronotachigrafo-e-tempi-di-guida-m-marchi.jpg

Le attività dei conducenti sono registrate dall’apparecchio cronotachigrafo.

E’ necessario distinguere tra:
CRONOTACHIGRAFO ANALOGICO disciplinato dal Regolamento CE n. 3821/85 e successive modificazioni ed integrazioni.
Funziona con fogli di carta chiamati foglio oppure disco e registra l’ora effettiva corrispondente a quella in vigore al momento del controllo.

CRONOTACHIGRAFO DIGITALE disciplinato dal Regolamento CE n. 3821/85 e successive modifi cazioni ed integrazioni è stato introdotto dal Regolamento CE n. 2135/98. Salvo esenzioni previste dall’art. 3 del Regolamento CE n. 561/2006 e dal DM 20 giugno 2007, è obbligatorio per i veicoli immatricolati a far data dal primo maggio 2006.
Non utilizza carta per le registrazioni ma un rotolo di carta per le eventuali stampe. Tutte le registrazioni sono memorizzate nella carta del conducente e nella memoria dell’apparecchio cronotachigrafo…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *