Questo articolo è stato letto 1 volte

Polizia locale, nuovo servizio associato per quattro comuni

vigilesse
Si chiama: ““Servizio Associato di Polizia Locale delle Cinque Vette”. Attivo un numero verde per le richieste d’intervento
Con il primo giorno del mese corrente i comuni di Clivio, Cuasso al Monte, Saltrio e Viggiù, in autonomia, hanno associato completamente la funzione di Polizia Locale. I singoli servizi sono quindi stati assorbiti dal nuovo servizio sovracomunale, che ha preso la denominazione di “Servizio Associato di Polizia Locale delle Cinque Vette”, con riferimento al PLIS (parco locale di interesse sovracomunale) omonimo, di recente creazione, che tocca parte del territorio assoggettato alla nuova struttura di polizia. Peraltro, la restante parte del territorio su cui esercita il neonato Servizio, rientra nell’ambito del lato italiano del complesso UNESCO del Monte San Giorgio, cosa che implicitamente mette la struttura in prima linea nelle attività di controllo del territorio, non solo per quanto riguarda la tradizionale Polizia Urbana e di prossimità, ma anche relativamente ai compiti di Polizia Rurale ed Ambientale. Nel tentativo di migliorare la qualità della presenza ed il rapporto con il cittadino, è stato attivato nei giorni scorsi un numero verde, destinato esclusivamente alle emergenze ed alle segnalazioni di pronto intervento.
Gli utenti, digitando 800-96-03-96 potranno mettersi in contatto con gli operatori per segnalare situazioni urgenti in uno dei quatto comuni aderenti. Il sistema ricerca gli operatori in servizio al momento, indipendentemente da quale sia, fra quelli associati, il comune ove si trovano. Il servizio è attivo prevalentemente nei giorni feriali e negli orari diurni (come è noto gli organici ridotti non permettono purtroppo la copertura completa), ma viene aggiornato e si attiva quando, anche in giorni festivi e/o in orario notturno vi siano pattuglie presenti. Qualora gli operatori siano già impegnati in altro intervento, ovvero quando non vi siano addetti in servizio, il centralino automatico informa il cittadino di ricorrere al numero unico delle emergenze 112. Per tutte le attività ordinarie e le quotidiane necessità, nulla cambia invece ed è sempre possibile rivolgersi agli sportelli dei singoli uffici, presenti nei quattro municipi, ai consueti orari di apertura.

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *