Questo articolo è stato letto 0 volte

Lupi, «sconto del 30% per chi paga subito la multa»

agente_multa

agente_multaSconti fino al 30% per le multe pagate subito. Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi rilancia la proposta di ridurre l’entità delle multe in caso di pagamento immediato. Ed aumenta la percentuale della riduzione: lo sconto previsto nelle misure in discussione alla Camera, infatti, è del 20%.

«Non solo il Governo è favorevole, ma crede che l’ideale sarebbe mettere il 30%», ha dichiarato Lupi. Il ministro, che ha proposto l’aumento in un’audizione in commissione Trasporti alla Camera, ha sottolineato che la sua approvazione «porterebbe immediatamente risorse certe» nelle casse dello Stato. L’introduzione della misura, inoltre «eviterebbe i contenziosi e sarebbe un segnale con funzionalità educativa: tu non hai rispettato il codice della strada, paghi la tua multa ma senza vessazioni».

 

Fonte:  motori.corriere.it

Fonte:

3 thoughts on “Lupi, «sconto del 30% per chi paga subito la multa»

  1. Certo che se, come fa il Comune di Milano, uno paga la multa due giorni dopo averla presa, per di più pagando con carta di credito sul portale del Comune stesso, e questo dopo due mesi manda ugualmente a casa del trasgressore il verbale di accertamento (spedito ovviamente con soldi pubblici), queste iniziative di sconti servono a ben poco perchè quello che il trasgressore risparmia lo spende inutilmente il Comune.
    Tra l’altro in questi casi chi ha già pagato tempestivamente deve dimostrarlo, con inutile spreco di tempo ed ottenendo risposte al limite del ridicolo prima di capire con che modalità dimostrare il tutto.
    Ovviamente al signor Lupi queste dinamiche da terzo mondo sfuggono…

  2. Siamo alle solite: far applicare la legge danneggia lo sviluppo economico, per questo la legge intitolata “rilancio dell’economia” prevede lo sconto (!) per chi non rispetta le regole! Mi piacerebbe capire come si fa a rilanciare l’economia facendo l’ennesimo regalo a chi se ne frega del prossimo (i trasgressori) in questo caso! Ma chi ci guadagna? forse coloro che già sono tenuti a pagare subito e che hanno sempre considerato le multe come un costo di gestione dell’azienda? saranno coloro che nel 2006 chiesero di poter scaricare le multe dai redditi? Parliamo delle aziende di autotrasporto, quelle che ogni 3 o 4 anni bloccano l’Italia con i tir per ottenere qualche richiesta e che il ministro Lupi ha incontrato proprio qualche settimana fa! Ma, dai, uno sconticino sul divieto di sosta non si nega a nessuno e viva l’Italia… a proposito un minuto di silenzio per le vittime dell’incidente dell’autobus in Irpinia.

  3. Egregio Presidente del Consiglio dei Ministri,
    mi consenta, piuttosto che partecipare ai funerali delle vittime faccia qualcosa davvero utile e responsabile: ririri la proposta di legge sullo sconto ai trasgressori della strada. E’ proprio una presa in giro che vi riempiate la bocca con i soliti proclami sulla sicurezza stradale e intanto approviate una legge che premia chi non rispetta le regole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *