Questo articolo è stato letto 11 volte

Dal 01 giugno 2013 STOP alle autocertificazioni

La legge di stabilità 2013 e la successiva nota protocollare derubricata n° 32/2583 del 31 gennaio 2013 ha rinviato al 1 Giugno 2013 l’OBBLIGO (inizialmente previsto per il primo il 1° Gennaio 2013) da parte delle microimprese di effettuare la valutazione dei rischi ai sensi del Decreto Legislativo n° 81/08 (testo unico in materia di sicurezza sul lavoro).

L’articolo 29 del D.Lgs. 81/2008 stabilisce che fino alla scadenza del diciottesimo mese successivo alla data di entrata in vigore di tali procedure per mezzo di Decreto Interministeriale del Lavoro e comunque non oltre il 31 Dicembre 2012, i datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori possono anche autocertificare di aver effettuato la valutazione dei rischi senza necessariamente essere in possesso del relativo documento.

Pertanto, dal 1° Giugno 2013 tutte le aziende, indipendentemente dal numero di lavoratori occupati, dovranno essere dunque in possesso del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), a dimostrazione dell’avvenuta valutazione di tutti i rischi presenti nei luoghi di lavoro.

Il DVR dovrà essere elaborato dal datore di lavoro in collaborazione con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, nonché il medico competente e dovrà essere obbligatoriamente tenuto presso il luogo di lavoro.

L’azienda che detenesse al 1 Giugno 2013 l’autocertificazione dei rischi e non avesse provveduto all’aggiornamento, incorrerà nella sanzione piena per “omessa Valutazione dei Rischi” (arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500 a € 6.400).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *