Questo articolo è stato letto 0 volte

Ponteranica, il sindaco e i figli minacciati di morte per una multa

Il primo cittadino Aldegani: ho già fatto denuncia, c’è tensione sociale tra la gente.

Il sindaco di Ponteranica Cristiano Aldegani ha reso noto un episodio di intimidazione di cui è stato vittima, annunciando di avere già fatto denuncia. «Un uomo, multato dalla Polizia locale di Ponteranica per non aver rispettato il Codice della strada — spiega il primo cittadino leghista — ha minacciato di dare fuoco e bruciare me e i miei figli di 8, 11 e 13 anni. Le minacce, apparse sulla pagina Facebook del soggetto multato, condite di insulti e insinuazioni gravi, son già state segnalate alle autorità competenti».

La riflessione di Aldegani, nel giorno della morte di Laura Prati, sindaco di Cardano al Campo uccisa dai colpi sparati da un dipendente comunale, è amara: «Arrivare a minacciare un sindaco e i suoi bambini per il semplice fatto di aver preso una multa dopo aver “bruciato” un semaforo rosso, dà il senso del delirio e del livello di tensione sociale che serpeggia pericolosamente tra la gente. Altro che casta. Non sono i sindaci la casta».

Poi, ancora: «Essere un sindaco virtuoso al giorno d’oggi, rispettoso delle leggi, significa non riuscire più a dare le risposte ed essere impotenti di fronte alle legittime richieste e istanze della cittadinanza».

Fonte: bergamo.corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *