Questo articolo è stato letto 35 volte

La Croazia è entrata nella UE: conseguenze per i controlli di polizia stradale (M. Massavelli)

la-croazia-entrata-nella-ue-conseguenze-per-i-controlli-di-polizia-stradale-m-massavelli.jpg

Il 1° luglio 2013, la Croazia è entrata nell’Unione Europea: gli Stati aderenti al Trattato, ora sono, quindi, 28.
Da tale data la Croazia è a pieno titolo Stato Membro della UE: ciò significa che anche nello Stato croato è applicabile la normativa emanata dagli organi legislativi dell’Unione, e quindi sono applicabili le direttive e i regolamenti UE.
Per quanto riguarda, in particolare, la materia della circolazione stradale, si evidenziano alcune normative UE che sono ora applicabili anche per i conducenti in possesso di documenti di guida croati e per i veicoli aventi targa rilasciata da tale Stato…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *