Questo articolo è stato letto 0 volte

Il S.I.L.Po.L incontra il Ministro della Funzione Pubblica On. Giampiero D’Alia

certificati_documenti

certificati_documentiTesto del Comunicato:

Settembre 2013.- Non si ferma l’attività del nostro sindacato, nonostante la stagione delle ferie e la
delicatezza della fase economica, che sta attraversando il nostro Paese con evidenti ricadute a carico dei
lavoratori, continua il nostro impegno a tutela della Categoria.
Il Ministro D’Alia ha prontamente risposto alla nostra richiesta di incontro, mostrando la massima
disponibilità al dialogo su alcuni punti importanti posti in discussione.
Riforma dell’ordinamento nazionale della Polizia locale, rinnovo contrattuale e istituzione di un’area
separata seppur nel comparto delle autonomie locali, e precariato sono stati i temi principali affrontati
durante l’incontro, rispetto ai quali il SILPoL ha rimarcato l’improcrastinabilità di una soluzione a breve
termine, specie in funzione della situazione di particolare disagio in cui versano i Corpi ed i Servizi di
polizia locale.
Per quanto attiene alla riforma dell’ordinamento, il Ministro ci ha assicurato che si è già attivato per
rappresentare alla sua compagine di governo la necessità di un intervento legislativo specifico sulla
problematica della sicurezza urbana e del ruolo delle polizie locali, alle quali egli stesso riconosce un
profilo di elevata professionalità e specificità. A tal proposito, è stato posto alla sua attenzione il progetto
di riforma per il quale ci stiamo battendo da anni, per promuovere un testo di legge che rispecchi le
esigenze della categoria e che sia in sintonia con le qualità di p.g. e p.s. attribuite alla polizia locale.
Non molto semplice invece appare essere la strada del rinnovo contrattuale per il comparto delle AA.LL,
dal momento che, alla luce della vigente legislazione in merito al contenimento della spesa pubblica,
potrà essere sottoscritta solo la parte normativa, con esclusione di quella economica fino al 2015. Ciò
nonostante abbiamo ribadito la necessità che il Governo presti la massima attenzione al tema del
contratto separato nel quale, tra le altre cose, potrebbe essere prevista la destinazione delle risorse ex
articolo 208 del codice della strada su un fondo unico nazionale.
Per ultimo, ma solo in termini cronologici, il confronto è passato sullo scottante tema del lavoro precario
e dei suoi soggetti, che non esenta dai drammatici effetti la Polizia Locale, dal momento che in diversi
Comandi prestano servizio Agenti con contratto a tempo determinato e parziale. Nell’ambito degli
interventi legislativi messi in campo dal Governo, o ancora allo studio, il Silpol ha presentato al ministro
D’Alia una serie di proposte, dalle quali poter trarre spunto per la statuizione di specifici percorsi di
stabilizzazione dei nostri operatori, che tengano conto della specificità del profilo professionale e della
specialità dei compiti e delle funzioni, aspetti assolutamente non fungibili.
Il segretario nazionale
Nello Russo

Fonte:

One thought on “Il S.I.L.Po.L incontra il Ministro della Funzione Pubblica On. Giampiero D’Alia

  1. un unico articolo: Parità con le forze dell’ordine Statali.In Francia la P.L. e la P.S. hanno gli stessissimi diritti e poteri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *