Questo articolo è stato letto 0 volte

La condotta tipica del reato previsto dall’art. 187 del codice della strada non è quella di chi guida dopo aver assunto sostanze stupefacenti, bensì quella di colui che guida in stato di alterazione psico-fisica determinato da tale assunzione. Corte di Cassazione, sez. penale feriale, 30/8/2013, n. 35783

la-condotta-tipica-del-reato-previsto-dallart-187-del-codice-della-strada-non-quella-di-chi-guida-dopo-aver-assunto-sostanze-stupefacenti-bens-quella-di-colui-che-guida-in-stato-di.jpg

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *