Questo articolo è stato letto 0 volte

Montichiari – Nei guai un 14enne: rapina ed estorsione ad un adolescente

bullismo

bullismoGli occhiali come arma di ricatto. Provvidenziale l’intervento della  polizia locale: arresti domiciliari

Negli ultimi tempi quegli incontri erano diventati un incubo. Non voleva più saperne d’aggirarsi per il paese il 17enne di Montichiari preso di mira da un ragazzo di tre anni più giovane. Minacce, derisioni in pubblico. Ma secondo la ricostruzione della polizia locale anche botte. Fino a due giorni fa, quando il 14enne è stato arrestato. Accuse pesanti quelle di cui deve rispondere: rapina, estorsione, lesioni. Il protagonista in negativo della vicenda è un 14enne pakistano. A spalleggiarlo, quella che per la polizia locale è una baby-gang, anche se l’unica persona finita nei guai è il 14enne pakistano. Era lui, secondo la ricostruzione degli investigatori a rendere difficile la vita al 17enne italiano, almeno due volte la settimana.

COMPORTAMENTI da bullo che però non di rado sfociavano in violazioni del codice penale. Comprtamenti che avevano cambiato la vita alla vittima. Si era, di fatto, ridotta, a circolare per il paese solo quando doveva andare in biblioteca. Ma anche queste presenze ridotte, questo rinunciare alla libertà che per un adolescente rappresenta un momento di crescita imprescindibile, non è bastato. Non è stata sufficiente ad evitare l’incontro sfociato in altra violenza . Il 17enne due giorni fa è stato spinto contro la vetrina, senza che riuscisse ad abbozzare alcun tentativo di reazione.
L’aggressore ha avvinghiato gli occhiali da vista della vittima e si è allontanato. Non prima, però, d’avergli chiesto il riscatto: 50 euro per riavere gli occhiali da vista. In quelle condizioni il 17enne si è avviato verso il centro dove ha incontrato una pattuglia della polizia locale. I poliziotti in poco tempo hanno rintracciato il pakistano, ritrovato e restituito gli occhiali. Nei confronti del 14enne sono stati disposti gli arresti domiciliari per rapina, estorsione e lesioni.M.P.

 

Fonte:  www.bresciaoggi.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *