Questo articolo è stato letto 4 volte

Terracina, i vigili urbani rischiano di restare a piedi

Restituire le macchine, grazie.

E’ quello che di recente il comandante dei vigili urbani di Terracina si è sentito chiedere dall’Ufficio finanziario del Comune: entro il prossimo 30 settembre, quindi a strettissimo giro, la polizia municipale potrebbe restare…a piedi.

Sembra, infatti, che l’ente pubblico sia rimasto un po’ indietro con il pagamento del leasing e quindi la società ha richiesto la restituzione dell’intero parco-auto della polizia locale per la fine di questo mese.

Una richiesta che ha lasciato alquanto perplesso il comandante Vincenzo Pecchia, se non altro perché la sola idea di lasciare gli agenti senza macchine a disposizione creerebbe degli inevitabili disagi ed enormi difficoltà a svolgere i normali servizi, che non sono soltanto quelli legati alla viabilità.

Fatto sta che il comandante ha immediatamente inviato una lettera al primo cittadino, e per conoscenza anche a Procura e Prefettura, evidenziando tutti i suoi dubbi in proposito e sottolineando come una richiesta del genere, se davvero dovesse avere un seguito pratico, dovrà arrivare esclusivamente dal sindaco Procaccini in persona.

Non è la prima volta che la polizia municipale di Terracina si trova al centro di vicende, diciamo così, ‘grottesche’: anni fa era stato il sarto a mantenere in ‘ostaggio’ le divise nuove perché il Comune non saldava i debiti, oppure spesso l’officina convenzionata non ha voluto riparare le auto sempre per le stesse ragioni.

Adesso si rischia addirittura che l’intero comando resti letteralmente e completamente a piedi.

Fonte: www.h24notizie.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *