Questo articolo è stato letto 1 volte

Lotta all’accattonaggio, agente si becca il lancio di una stampella

Accattonaggio, mendicante lancia stampella contro agente della polizia municipale a Padova

La polizia municipale lo ha invitato ad allontanarsi e lui non l’ha presa affatto bene, tanto che ha minacciato un agente per poi lanciargli contro una stampella. Protagonista dell’episodio, un mendicante romeno sulla sessantina sorpreso lunedì scorso dai vigili padovani in via Breda, all’altezza di galleria Ezzelino. Lo stesso giorno i vigili del reparto di Prato della Valle hanno fermato una donna 44enne, sempre di origine romena, che si era resa autrice poco prima del furto di un portafoglio. Arrestata, sarà giudicata con rito direttissimo.

CONTRASTO ALL’ACCATTONAGGIO. I due episodi si inquadrano all’interno dell’intensa attività di contrasto all’accattonaggio molesto intrapresa dalla polizia municipale che dall’inizio dell’anno ha sanzionato oltre 400 persone che chiedevano l’elemosina nelle varie vie e piazze di Padova. Solo nei primi giorni di ottobre, sono stati 11 i mendicanti individuati e subito allontanati dagli agenti in via degli Scrovegni, piazzale Stanga, via Belludi, piazza Rabin e via Vandelli. Altre 6 sanzioni sono state elevate in zona Stanga, via Venezia, via Martiri Giuliani e Dalmati.Accattonaggio, mendicante lancia stampella contro agente della polizia municipale a Padova


LE SANZIONI. Il mendicante molesto attualmente viene sanzionato con 50 euro ma in base al nuovo regolamento di polizia urbana che è all’approvazione del consiglio comunale, oltre alla sanzione che da 50 passerà a 100 euro, sarà anche previsto il sequestro del denaro oggetto della violazione. “Di recente si dedicano all’accattonaggio non solo persone provenienti dall’est Europa, in possesso di documenti di identità, ma anche dal centro Africa con lo status di richiedenti asilo – spiegano gli agenti – e la costanza con cui svolgiamo i servizi finisce talvolta per infastidire i mendicanti che in qualche caso reagiscono male”.“

 

Fonte: polnews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *