Questo articolo è stato letto 0 volte

Bari – Troppi taxi abusivi, scatta l’operazione pulizia

CACCIA ai furbetti delle quattro ruote. La polizia municipale ha adottato linea dura verso taxi abusivi e auto private a noleggio con conducente che effettuano il trasporto passeggeri da e per l’aeroporto e il porto di Bari. Così, ogni giorno, i vigili urbani fanno posti di blocco per il controllo dei documenti di pullman e automobili con autista: una richiesta, quella dell’intensificazione delle verifiche su strada, arrivata dai tassisti baresi che accusano agenzie e abusivi di concorrenza sleale.

A finire nella rete della municipale, venerdì, sono stati due mezzi non in regola. Un pulmino e un’autovettura sono stati bloccati all’interno dell’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari Palese e multati per la mancata revisione dei veicoli. Gli agenti in servizio nello scalo del capoluogo pugliese hanno fermato prima un autobus modello Iveco Iribus adibito al trasporto a noleggio con conducente: alla guida c’era un autista salentino, di Gagliano del Capo, che stava accompagnando alcuni clienti a prendere l’aereo. Sul libretto del pulmino mancava, però, la certificazione della revisione: il conducente non aveva ottemperato all’obbligo periodico della revisione del mezzo che, per legge, avrebbe dovuto essere effettuata lo scorso agosto. Per tre mesi, dunque, l’autobus era circolato con i documenti non in regola. L’autista ha tentato di giustificarsi dicendo che aveva dimenticato di sottoporre il mezzo a revisione e che avrebbe provveduto al più presto, scusandosi con gli agenti.

Poi è toccato a una Peugeot di proprietà di una ditta di autonoleggio con sede a Bari. Al volante c’era un uomo che, davanti all’evidenza, non ha potuto far altro che ammettere la responsabilità. “Sì  –  ha detto ai vigili  –  non faccio la revisione dell’auto dal 2011”. Entrambi i conducenti sono stati sanzionati con un verbale da 168 euro. Ai veicoli, inoltre, è stato imposto il divieto di circolazione fino alla revisione obbligatoria presso la motorizzazione civile.
“Abbiamo potenziato i controlli sia sulle strade per l’aeroporto sia nella zona del porto di Bari  –  spiega il comandante della polizia municipale di Bari, Stefano Donati  –  c’è una grande attenzione alle forme di abusivismo ed evasione. Per questo fermiamo sia le automobili a noleggio con conducente sia autobus e pullman di agenzie turistiche per verificare le licenze e la regolarità dei documenti”.

I posti di blocco sono cominciati ad agosto, subito dopo l’inaugurazione della
metropolitana che collega l’aeroporto di Palese con la stazione ferroviaria centrale. È stato con l’avvio del servizio su rotaie, infatti, che i tassisti baresi hanno riscontrato un calo drastico degli affari. A questo, poi, si aggiunge la presenza di tassisti abusivi, privi di licenza, e ditte per noleggio con conducente spesso non autorizzate. Le cooperative di taxi hanno così chiesto l’intensificazione della vigilanza contro gli abusivi e gli irregolari. “Ormai non si sfugge  –  conclude Donati  –  i controlli vengono svolti tutti i giorni”.

Fonte: bari.repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *