Questo articolo è stato letto 0 volte

Anziana travolta e uccisa nel Milanese

auto pirata investe pedone

auto pirata investe pedoneSan Donato Milanese -È caccia al pirata della strada che al tramonto, a San Donato Milanese, ha investito e trascinato per 40 metri sull’asfalto una donna anziana, uccidendola. Il corpo della donna è stato smembrato, tanto che il riconoscimento è risultato, almeno finora, impossibile, per il viso reso irriconoscibile nell’incidente e per il fatto che non aveva documenti con sé.

Teatro della tragedia la statale via Emilia, all’altezza del rondò per Certosa. L’investitore ha poi proseguito la sua corsa verso Milano. Una scena da incubo si è presentata agli occhi dei primi testimoni che si sono accorti del corpo, sul ciglio della strada Questa la prima ricostruzione fornita dal comandante della polizia locale di San Donato, Fabio Allais: sono circa le 17.20 quando la donna scende dal marciapiede al semaforo di fronte a un supermercato Billa per iniziare a attraversare la strada. Proprio in quel momento è sopraggiunto un autocarro e la donna sarebbe stata agganciata dalle ruote posteriori del mezzo per poi essere trascinata per oltre 40 lunghi metri. Per gli agenti della Polizia locale il conducente dell’autocarro potrebbe anche non essersi accorto dell’incidente.

E su questo molto potranno aiutare le telecamere di sorveglianza delle quali San Donato Milanese, come la vicina San Giuliano, è disseminata. In particolare, gli investigatori hanno già sequestrato i filmati che, in territorio di San Giuliano Milanese, si trovano a 20 metri dal punto dell’impatto. E sarà proprio da qui che partiranno per cercare di rintracciare il mezzo che ha travolto la donna. Per cinque ore dopo l’incidente, la via Emilia, in direzione Milano, è rimasta sbarrata al traffico. Ancora in tarda serata gli agenti di polizia locale percorrevano a piedi la strada per provare a trovare qualche effetto personale che potrebbe aiutare a identificare la donna.

Fonte: www.ilsecoloxix.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *