Questo articolo è stato letto 0 volte

Le bici elettriche della trapanese Lombardo bikes per i vigili urbani di Roma

PALERMO – La Polizia municipale di Roma pattuglia la città in sella a bici elettriche dell’azienda siciliana Lombardo Bikes, una delle maggiori realtà italiane con stabilimenti a Buseto Palizzolo, nel Trapanese, che ha cominciato la sua attività nel 1952.

La consegna delle biciclette al corpo di Polizia di Roma Capitale si è svolta nella città capitolina alla presenza tra gli altri, dell’amministratore delegato dell’azienda, Emilio Lombardo, del vice sindaco del Comune di Roma, Luigi Nieri e del Comandante generale della Polizia municipale Roma Capitale Raffaele Clemente. Si tratta di modelli E-Amantea a pedalata assistita e ad alta tecnologia, che montano l’innovativo sistema Bosch che, grazie al computer di bordo, è capace di erogare la potenza sulla base dello sforzo impresso nei pedali variandone il rapporto di assistenza alla pedalata e quindi l’aiuto da fornire al ciclista. Di colore blu, sono personalizzati nel telaio con la scritta Polizia Roma Capitale e utilizzano batterie al litio di dimensioni molto ridotte che si ricaricano da qualsiasi presa di corrente in due ore e mezza. Mezzi ecologici per la mobilità urbana perché rispettano l’ambiente, ed economici, consentendo di percorrere 100 km con appena 0,05 euro. L’autonomia è circa 70 km in percorso misto fino ad oltre i 90 km in modalità eco.

“Ho voluto provare direttamente le bici a pedalata assistita che la Lombardo Bikes ha voluto regalare alla Polizia di Roma Capitale. Anche la manutenzione sarà fornita a titolo gratuito. La nostra direzione è chiara – ha detto Luigi Nieri, vice sindaco del Comune di Roma – vogliamo un’amministrazione sobria, ecologica e sempre più vicina ai cittadini”.

La scelta di pattugliare la città in sella alle due ruote è dell’amministrazione guidata da Ignazio Marino. Sin dal suo insediamento il sindaco di Roma utilizza per i suoi spostamenti urbani bici elettriche dell’azienda siciliana di cui è dotata anche la sua scorta.

Fonte: www.ilmattinodisicilia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *