Questo articolo è stato letto 0 volte

Pescara, sciopero e trasferta le grane del comandante dei vigili

Trasferte all inclusive e disparità di trattamento dei suoi uomini. Il comandante dei vigili urbani di Pescara finisce nell’occhio del ciclone per due questioni, una esterna e l’altra interna al Comando. La prima riguarda la sua richiesta, accolta in pieno dal Comune, di poter partecipare ad un corso di aggiornamento della durata di un mese, durante il quale non solo Maggitti riceverà il suo stipendio, ma potrà addebitare a Palazzo di Città le spese di vitto e alloggio, nonché muoversi a bordo dell’auto blu dell’ente. Il consigliere Pd Blasioli ha stigmatizzato la situazione: “Ho presentato regolare richiesta – spiega Maggitti – stiamo valutando come seguire la situazione con l’amministrazione”. La seconda, invece, nasce dal malcontento di alcuni vigili circa la disparità di trattamento che riceverebbero. Sabato, così, dopo trent’anni dall’ultimo sciopero, alcuni di loro incroceranno le braccia (per un’ora all’inizio di ogni turno) per chiedere che siano rispettati i diritti dei lavoratori e le norme contrattuali. 

Fonte: www.ilmessaggero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *