Questo articolo è stato letto 1 volte

Cava dè Tirreni, delegazione polizia municipale in Lituania

Nella serata di sabato ha fatto rientro in città la delegazione della Polizia Municipale di Cava de’ Tirreni che, in rappresentanza dell’Italia, ha partecipato all’incontro europeo sul tema “Active Community – Safe Society”svoltosi a Kaunas in Lituania.

 Scopo dell’incontro è stato quello di mettere a confronto le esperienze di collaborazione tra autorità locali, organizzazioni comunitarie e associazioni di volontariato attuate nelle dieci città europee che hanno partecipato al convegno. Particolare interesse ha suscitato la presentazione della città di Cava effettuata nella fase preliminare dell’incontro, nella quale è stato proiettato un filmato riassuntivo delle attrattive del territorio, che ha suscitato l’interesse delle altre delegazioni e, in particolare, di quelle provenienti dall’estremo Nord dell’Europa.

Numerosi i temi trattati nella tre giorni dalle delegazioni delle città gemellate con Kaunas. La città di Tartu (Estonia), ad esempio, ha riferito della propria attività di prevenzione della devianza adolescenziale e giovanile attraverso la creazione di un’apposita sezione di polizia, formata da elementi poco più che ventenni e quindi percepiti come “meno distanti” dai giovani con cui sono chiamati ad operare; la delegazione norvegese di Bergen, invece, ha illustrato l’attività svolta, ormai da anni, da una propria associazione di volontariato chiamata “Natter Ravnene” (Corvi della Notte) i cui membri, in ciascun fine settimana, dalle 11 di sera alle 2,00 di notte, svolgono attività di assistenza e di controllo nelle strade dove si svolge la “movida” locale; la polizia del Distretto di Lippe (Germania) ha presentato, in particolare, un progetto di contrasto al dilagare dei furti in appartamento, per il quale, a richiesta degli interessati, il personale di polizia effettua un sopralluogo nelle abitazioni, individua i punti deboli (per esempio infissi inadeguati) ed indica le specifiche misure da adottare per evitare effrazioni.

Nella sessione plenaria del giorno 7 novembre, svoltasi nella Sala del Consiglio Comunale di Kaunas, la relazione della Polizia Municipale metelliana é stata tenuta, interamente in inglese, dall’agente Raffaele Masullo, il quale, con l’aiuto di supporti elettronici, ha illustrato le modalità operative del Corpo, focalizzando poi l’attenzione su due attività particolari, l’educazione stradale nella scuola primaria (progetto) e la collaborazione con volontari della terza età per la sorveglianza degli istituti scolastici negli orari di entrata e di uscita (progetto “Nonno Vigile”).

Nella giornata successiva i singoli componenti la delegazione hanno partecipato ad incontri ristretti con i rappresentanti della Polizia di Kaunas e delle organizzazioni civili operanti sul territorio, allo scopo di approfondire in termini pratici i temi trattati nella giornata precedente. Conclusi gli incontri, i capi-delegazione hanno tenuto un briefing finale nel quale ciascuno ha riassunto le proprie impressioni e i propri giudizi sulle esperienze esaminate, al termine del quale è stato redatto un documento conclusivo approvato e sottoscritto da ciascuna città partecipante.

La rappresentanza di Cava de’ Tirreni era costituita da Marcello Murolo (assessore delegato dal Sindaco Marco Galdi) dagli agenti del Corpo di Polizia Locale Raffaele Masullo, Antonella Gaeta e Angela Bisogno e da Diego Carratù, vice-presidente del Comitato per i Gemellagi, a cui va il merito di aver brillantemente ed efficacemente cooperato all’organizzazione dell’evento sia nella fase dei preparativi che sul posto.Nel discorso finale la delegazione di Cava, in persona dell’assessore Murolo, ha sottolineato l’estremo interesse dell’esperienza fatta, con particolare riguardo ai metodi di collaborazione istituzionale tra Polizie locali e Servizi sociali illustrati da alcune delegazioni.Particolare affetto ed attenzione nei confronti della nostra delegazione è stata dimostrata dal sindaco di Kaunas Andrius Kupcinskas, che è stato più volte a Cava e che nel suo indirizzo di benvenuto ai partecipanti ha inviato un cordiale saluto al collega cavese, Marco Galdi.

Fonte: www.targatosa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *