Questo articolo è stato letto 2 volte

Gavardo – Quattro comandanti in cinque anni

vigili_2
vigili_2Nuovo avvicendamento al vertice per la polizia Locale di Gavardo. A partire dal prossimo anno il comandante potrebbe essere Luca Quinzani, che attualmente svolge lo stesso compito a Castenedolo

Nuovo capitolo nell’intricata quanto chiacchierata vicenda che da qualche anno interessa il Corpo di Polizia locale di Gavardo.

L’attuale comandante, Marco Sartori, alla fine di quest’anno verrebbe sostituito dall’attuale comandante della Locale di Castenedolo, Luca Quinzani.
Abbiamo provato a sentire il diretto interessato, assunto per concorso pubblico all’inizio del 2012 direttamente da Verona, dove già ricopriva il ruolo di ufficiale. Rimarrà in forza alla Locale di Gavardo, ma senza ruolo di comando.
Sartori si è però trincerato dietro un secco “no comment”.
Persone a lui vicine riferiscono tuttavia di una persona fortemente amareggiata e delusa, anche perchè “quanto è stato chiesto dall’Amministrazione comunale è sempre stato fatto”.
Il riferimento, nemmeno tanto velato, sarebbe all’aumento esponsenziale degli incassi registrati a Gavardo per multe, che dal 2010 a oggi è quasi quadruplicato, ma anche al buon lavoro svolto nel presidio costante del territorio.
Ad ogni modo la nomina del comandante della Polizia municipale è responsabilità diretta del sindaco.
Emanuele Vezzola, ha giustificato la sua decisione con l’esigenza di ruotare gli incarichi apicali e dirigenziali.
«Vale per tutti gli incarichi di responsabilità nelle varie aree, quindi anche per quello della Polizia locale – ci ha detto -. Lo prevede una legge dello scorso anno da tutti salutata come innovativa per la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione, la legge 190 del 2010».
«Laddove è possibile, questi ruoli vanno assunti a rotazione, con un normale avvicendamento. E’ un errore interpretare questo come premio oppure come atto punitivo».
Quanto al nome che circola, quello dell’attuale comandante della Locale di Castenedolo, Vezzola non conferma, ma neppure nega: «Sempre nel rispetto della legge, potremmo dare seguito a rapporti di collaborazione con altre municipalità. Valuteremo» è la precisazione del sindaco.
Sono quattro gli ufficiali “interni” che dal primo gennaio potrebbero ricoprire quell’incarico: Masi che è rientrato in forze a Gavardo dopo un periodo trascorso a Nozza nella progettazione di Piani di Protezione civile, lo stesso Sartori se riconfermato, l’attuale vicecomandante ed il comandante della Locale di Vallio Terme, con la cui Amministrazione è in essere una convenzione.

Fonte: www.vallesabbianews.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *