Questo articolo è stato letto 0 volte

Vignola (MO) – T-Red, archiviate le accuse contro il comandante

Si è chiusa la vicenda giudiziaria che ha coinvolto il Comandante del Corpo Unico di Polizia Municipale delle Terre di Castelli, Fabio Venturelli, a seguito dell’inchiesta avviata nel lontano 2008 dalla Procura di Milano relativa ai rilevatori T-Red.
Il Giudice per le Indagini Preliminari di Modena, cui era stato inviato per competenza il fascicolo dal Tribunale di Milano, ha definitivamente deciso emettendo provvedimento di archiviazione per infondatezza della notizia di reato.
In tal modo viene riconosciuta la correttezza della gara indetta dall’Amministrazione Comunale e la completa estraneità ai fatti del dott. Venturelli, all’epoca Comandante del Corpo di Polizia Municipale di Vignola.
Il provvedimento in questione fa seguito ad altro provvedimento di archiviazione che il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Modena aveva pronuciato in data 10.6.2010 in merito alle indagini avviate dalla Procura di Verona.
“Risulta così accertata la totale trasparenza e legalità con cui furono gestite le procedure di acquisto e l’installazione dei T-RED nel territorio dei singoli Comuni dell’Unione e finalmente confermato che l’interesse perseguito dalle singole amministrazioni e l’agire del Comandante Venturelli furono unicamente rivolti a implementare la sicurezza del traffico stradale e l’incolumità dei cittadini.” dichiara il Presidente dell’Unione Terre di Castelli Daria Denti.

Fonte: www.modenaonline.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *