Questo articolo è stato letto 1 volte

Novafeltria (RN) – Indagato un 27enne di Talamello. L’assurdo gesto come conseguenza per le troppe multe prese

Aveva rubato dal garage del Comune di Novafeltria un’auto della Polizia Municipale. E l’aveva gettata da una rupe, a Talamello, in località Collina. Il motivo? Le troppe multe prese in quel periodo.

Il fatto era accaduto nel giugno del 2010 e la vicenda era finita nel dimenticatoio dopo l’archiviazione del caso voluta dalla Procura di Pesaro, perché non furono trovati i responsabili. Dopo poco più di tre anni e dopo che Novafeltria è stata annessa a Rimini il caso però si è riapre. Per una una perquisizione avvenuta nell’aprile 2013 a casa di un giovane di Sartiano, amico dell’autore del gesto.

I carabinieri, perquisita l’abitazione, per altri motivi, trovarono, infatti, una lettera con su scritta l’intera vicenda di quella Fiat Punto dei vigili urbani rubata e poi distrutta. Chieste spiegazioni all’autore ricevettero la risposta che si trattava di una denuncia che avrebbe presentato ai vigili urbani di Novafeltria e relativa, appunto, all’episodio che tanto clamore suscitò in quel comune dell’entroterra riminese (pesarese all’epoca dei fatti).

Il pm Davide Ercolani aprì così un fascicolo d’indagine e lo scorso ottobre scattò una perquisizione nell’appartamento di E.B., 27enne di Talamello, dove è stato sequestrato un computer.

Gli inquirenti vogliono verificare se il giovane abbia inserito delle foto relative alla Fiat Punto danneggiata dopo il volo dalla rupe. Ma come poteva sapere l’amico di E.B. l’intera viocenda? Era stato lo stesso autore a raccontargliela, prima di compiere l’assurdo gesto e il giorno dopo averlo portato a termine. Per questo E.B. è stato indagato per furto e danneggiamento.

 

Fonte: www.nqnews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *