Questo articolo è stato letto 1 volte

De Magistris indagato: ha nominato a capo dei vigili un amico che non avrebbe i titoli

Napoli – Una nuova tegola giudiziaria finisce per cadere su Luigi de Magistris. Il nome del sindaco di Napoli sarebbe iscritto nel registro degli indagati nell’ambito di un’inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Napoli sulla nomina del comandante della Polizia municipale. Il reato ipotizzato nei confronti del primo cittadino sarebbe quallo di abuso d’ufficio.

Il fascicolo a carico di de Magistris è l’effetto diretto di un esposto che venne presentato dal generale Luigi Sementa, che diresse la polizia municipale dal 2008 fino al luglio 2012, data in cui giunse a scadenza il contratto originariamente stipulato dall’allora sindaco Rosa Russo Iervolino. Dal canto suo, de Magistris ha sempre respinto ogni illazione in merito alla decisione di affidare all’ufficiale della Finanza la successione del Corpo fino a poco tempo prima guidato dallo stesso generale Sementa.

La guida del terzo corpo di polizia municipale d’Italia è rimasta vacante per oltre un anno fino alla decisione di de Magistris, che ha designato Acanfora come nuovo comandante. Nomina che viene finalmente formalizzata nel dicembre 2013 dopo ripetuti annunci, ma in via sperimentale». La nomina è stata ritirata a inizio febbraio, in seguito alla bocciatura del piano di riequilibrio delle finanze comunali da parte della Corte dei Conti. 

Fonte: www.ilmattino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *