Questo articolo è stato letto 0 volte

Modena –  La Finanza sequestra duemila prodotti pericolosi

CASTELFRANCO. La Guardia di Finanza di Modena ha effettuato diversi controlli su tutto il territorio della provincia in materia di contrasto all’abusivismo commerciale e al controllo sulla sicurezza dei prodotti. In particolare le Fiamme Gialle modenesi nei giorni scorsi hanno svolto dei controlli congiunti con la Polizia Municipale di Castelfranco Emilia al fine di intensificare maggiormente il controllo economico del territorio, sfruttando il valore aggiunto fornito dalla sinergia operativa tra le due Forze di Polizia.

Nel corso di un controllo congiunto nei confronti di un’attività commerciale di Castelfranco Emilia, un imprenditore di origini cinesi è stato sanzionato perché vendeva bigiotteria e accessori per la cura del corpo che non rispettavano i requisiti imposti dalla normativa nazionale ed europea in materia di sicurezza.

In particolare, sono stati rinvenuti e sequestrati 2.348 articoli di bigiotteria varia, come piercing, orecchini, ciondoli e anelli, e altri prodotti per la cura della persona poiché totalmente privi delle informazioni e delle avvertenze previste dagli articoli 6, 7, e 9 del Codice del Consumo.

Al negoziante cinese, segnalato alla Camera di Commercio di Modena, è stata applicata una sanzione amministrativa compresa tra un minimo di 516 ed un massimo di 25.823 euro . Il controllo congiunto ha riguardato anche il rispetto della normativa in materia edilizia ed in materia di esposizione dei prezzi e, in tale ambito, la Polizia Municipale di Castelfranco ha comminato al commerciante cinese una sanzione di 1.032 euro.

Fonte: gazzettadimodena.gelocal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *