Questo articolo è stato letto 2 volte

Comunicazione del decesso ai famigliari delle vittime, brevi cenni (M. Bellelli)

comunicazione-del-decesso-ai-famigliari-delle-vittime-brevi-cenni-m-bellelli.jpg

Una delle attività più tristi del lavoro dell’operatore di polizia locale è la comunicazione del decesso ai famigliari della vittima.
La presa di contatto col decesso avvenuto è un dato emozionale che può contribuire a determinare una certa dinamica di ricerca di giustizia e di percorsi di sofferenza personali che possono anche portare al suicidio. La ricerca si è soffermata su questo tema: come poter esprimere alle persone, comunicare, il decesso di una persona cara avvenuto in maniera improvvisa, spesso violenta. La cosa peculiare di un incidente stradale, rispetto ad una lunga malattia, è che l’evento ha l’aspetto dell’improvviso, dell’inaspettato.
Ad esempio, dopo un ritardo, il ragazzo non torna a casa, quando la notizia raggiunge i famigliari hanno conferma che il figlio che mancava, non ritornerà per sempre: sono momenti molto delicati ed emozionanti e possono contribuire a tutta una serie di dinamiche di sofferenza personale…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *