Questo articolo è stato letto 1 volte

Verona -Furbetti della ‘app’, stop a sosta agevolata

cellulare

cellulareLa Polizia Municipale di Verona ha scoperto che numerosi automobilisti veronesi erano soliti ‘risparmiare’ sul pagamento della sosta sugli stalli blu, utilizzando le nuove tecnologie, una app di una azienda privata.

In due quartieri cittadini a ridosso della ztl, era infatti possibile pagare la prima mezz’ora solo 10 centesimi. Ma prima della scadenza i cittadini disattivavano l’app di pagamento, per riattivarla pochi minuti dopo ma senza spostare l’auto e garantendosi sconti sulla reale cifra da pagare.
“Gli accertamenti – ha spiegato il comandante Luigi Altamura – sono scaturiti da una protesta di un multato che aveva accusato i vigili di non avere buon senso, avendolo sanzionato per un minuto. In quel minuto era stata disattivata e riattivata l’app e attraverso il palmare in dotazione agli agenti e agli accertatori era stato fatto il controllo e il verbale”.
Ad oggi sono stati accertati 710 casi, con un danno per decine di migliaia di euro per il Comune di Verona. In una nota l’amministrazione Tosi spiega che “questo utilizzo truffaldino costringerà la Giunta comunale, mercoledì prossimo, a modificare con delibera un provvedimento che aveva voluto attuare per favorire la sosta breve dei cittadini”.

Fonte: www.tgverona.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *