Questo articolo è stato letto 0 volte

Pergola – Concorso per 3 posti di Vigile Urbano a tempo indeterminato

Nelle Marche è stato indetto un concorso pubblico, per esami, per la copertura con contratto di lavoro a tempo indeterminato di 3 posti part-time di Vigile Urbano – Cat. C presso l’Unità di Staff di Polizia Municipale del Comune di Pergola. Dei tre posti messi a concorso, uno è riservato al personale militare in ferma prefissata e in ferma breve. La domanda di partecipazione al concorso, redatta in carta semplice, e la documentazione da allegare, devono essere presentate entro il giorno 5 giugno 2014.

Per l’ammissione al concorso é richiesto il possesso dei seguenti requisiti

  • cittadinanza italiana (requisito non richiesto per i soggetti appartenenti alla Unione Europea);
  • età non inferiore agli anni 18 compiuti;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • immunità da condanne;
  • godimento dei diritti politici;
  • essere in regola con le norme concernenti gli obblighi militari;
  • non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
  • Diploma di scuola media superiore

Le prove d’esame consistono in due prove scritte ed una prova orale. La prima prova scritta consisterà nello svolgimento di un tema o test bilanciato sulle seguenti materie: Testo Unico sull’Ordinamento delle Autonomie Locali D.Lgs 267/2000 e successive modificazioni e integrazioni; D.Lgs. 30/3/2001, n. 165 “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche; Diritto Amministrativo con particolare riferimento alle norme in materia di procedimento amministrativo, di diritto di accesso ai documenti amministrativi e ai provvedimenti dell’Ente Locale; CCNL vigente del Comparto Regioni-Autonomie Locali; elementi di diritto costituzionale; normativa in materia di circolazione stradale (codice della strada); procedimenti sanzionatori amministrativi (L. 689/81 e ss.mm.ii); nozioni di Polizia Edilizia, Ambientale e Commerciale; nozioni in materia di codice penale e di procedura penale;  ordinamento della Polizia Municipale. La seconda prova scritta consisterà nella redazione di un elaborato inerente l’attività della categoria e del posto oggetto del concorso anche con l’ausilio di supporto informatico. La prova orale verterà sulle materie delle prove scritte, sull’accertamento della conoscenza di una lingua straniera (da scegliere tra Inglese e Francese) e l’accertamento della conoscenza dell’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

Fonte: news.biancolavoro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *