Questo articolo è stato letto 0 volte

Milano – Taxi illegali, raffica di multe «Oltre due abusivi al giorno»

taxi_aeroportop

taxi_aeroportopL’offensiva del Comune: contestate dai vigili 346 infrazioni in cinque mesi: «Ora tocca al governo»

 

 

Bottino di caccia: quasi 350 infrazioni in cinque mesi. Le Frecce della polizia locale hanno seguito le scie dei pirati, incrociato le rotte e sanzionato il traffico illegale delle corse in nero. L’operazione di contrasto ai tassisti abusivi è stata lanciata dal Comune a gennaio ed è stata rafforzata in aprile dal Comitato per l’ordine pubblico in Prefettura. I risultati dell’offensiva sono la risposta della giunta Pisapia all’onda bianca dei taxi – una processione di quasi 300 veicoli, clacson, petardi – che venerdì ha invaso le strade e dichiarato la riapertura della vertenza anti Uber. Cinque mesi di blitz quotidiani.
I vigili hanno firmato 64 sanzioni per i servizi di noleggio con conducente (Ncc); 23 taxi abusivi colpiti; 22 vetture sequestrate; dieci licenze ritirate; 90 conducenti «fermati dalla circolazione». In totale: 346 provvedimenti. Più di due multe al giorno. Il messaggio di Palazzo Marino: «Noi stiamo facendo il possibile, ora la responsabilità di un intervento normativo passa al governo».
Nei radar: noleggiatori saliti da Roma, titolari di licenze rilasciate a Cosenza. La diffusione dell’abusivismo è palese fin dalla geografia degli Ncc: «Non ci sono più limiti – protesta il comitato dei tassisti – sono saltate le regole». La replica è di Francesco Artusa, rappresentante dei noleggiatori: «Su Milano gravitano 3/4 mila autorizzazioni Ncc della Lombardia. Le multe? Numeri ridicoli. E il Comune neppure ci ascolta». Venerdì sera, appena si è mosso il corteo, in Centrale è comparso uno striscione: «Uber go home. Chiusura delle app abusive».

 

Fonte: milano.corriere.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *