Questo articolo è stato letto 0 volte

Castel Sant’Angelo, ambulante spezza dito a vigile in servizio

Oggi alle ore 13 con il lancio di oggetti contraffati alcuni venditori abusivi hanno cercato di allontanare un vigile e una vigilessa del Gssu in servizio a Castel S. Angelo che si apprestavano a controllare le bancarelle illegali dedite alle vendita di mercanzia contraffatta. Uno degli oggetti lanciato dagli ambulanti ha colpito la mano dell’agente del Gssu in servizio di antiabusivismo nella zona di S. Pietro spezzandogli il mignolo della mano“. Così in una nota l’Ospol.
“I sanitari dell’Ospedale S.Spirito hanno riscontrato una delicata frattura del dito mignolo all’agente municipale M.P. (referto di 15 giorni). 
Il sindacato di Polizia OSPOL dice basta a questa mattanza quotidiana e indica nel Campidoglio le tante responsabilità per la mancanza di dotazioni di strumenti protettivi come i guanti rinforzati, il giubbotto antitaglio, il keydefender (peperoncino) e lo sfollagente, oltre alla mancata messa in sicurezza dei vigili urbani in servizi esterni di sicurezza locale con l’attivazione di Polizze specifiche contro le aggressioni e per il porto dell’arma, così come previsto dalla normativa in materia di sicurezza sul posto di lavoro.
L’Ospol rammenta all’Amministrazione Comunale che il tempo è scaduto pertanto, insieme al nuovo giro di assemblee in tutti i Comandi Municipali, gli uomini e le donne della Polizia Locale di Roma Capitale sono prontissimi allo sciopero con corteo di protesta contro il Campidoglio per le strade della Capitale.

Fonte: www.meridiananotizie.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *