Questo articolo è stato letto 1 volte

Effettua la prima prova con l’etilometro ma nella seconda non riesce a soffiare per una dichiarata insufficienza respiratoria ma i giudice non le credono e nemmeno la Cassazione, anche perché poi opponeva un rifiuto ulteriore all’accompagnamento per il prelievo ematico – Corte di Cassazione, sez. IV penale, 11/4/2014, n. 16062

effettua-la-prima-prova-con-letilometro-ma-nella-seconda-non-riesce-a-soffiare-per-una-dichiarata-insufficienza-respiratoria-ma-i-giudice-non-le-credono-e-nemmeno-la-cassazione-anche-percheac.jpg

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *