Questo articolo è stato letto 1 volte

La non precisa identificazione del luogo in cui è stata commessa la violazione nel verbale notificato non sempre rende l’atto annullabile – Ordinanza Corte di Cassazione, sez. VI civile, 10/6/2014, n. 13037 

la-non-precisa-identificazione-del-luogo-in-cui-stata-commessa-la-violazione-nel-verbale-notificato-non-sempre-rende-latto-annullabile-ordinanzacorte-di-cassazione-sez-vi-civ.jpg

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *