Questo articolo è stato letto 4 volte

Ameglia (SP) – Il sindaco Giampedrone spegne l’autovelox

IL SINDACO spegne… il velox. In un momento in cui sulle strade sembrano spuntare dietro ogni angolo nuovi sistemi di rilevazione della velocità, aprendo l’infinita discussione se più utili alla sicurezza stradale oppure alla casse comunali, da ieri Ameglia ha disattivato la postazione di via Camisano.
Il primo cittadino Giacomo Raul Giampedrone ha dato ordine al comandante della polizia municipale Marina Musetti di spegnere la postazione, un sistema bidirezionale che immortalava i mezzi in transito oltre il limite su entrambe le direzioni. Un velox, quello della zona del Borgo, sul quale l’attuale primo cittadino si era duramente opposto ai tempi della sua installazione nelle vesti di consigliere comunale di minoranza.
Lo riteneva dannoso per cittadini amegliesi e turisti allora, lo ha cancellato dalla mappa stradale appena ne ha avuto l’opportunità. «Credo che in un Comune di 4 mila abitanti – spiega Giampedrone – un velox basti e avanzi.
E quello posizionato sul ponte della Colombiera è sufficiente sia a garantire la prevenzione e sicurezza stradale e dare manforte alle finanze comunali. Su questo sistema di rilevazione non ho competenze dirette mentre quello a Camisano è comunale.
Non ho contratti da rispettare nè pago affitti per l’utilizzo per cui l’ho spento. La gente deve venire ad Ameglia non essere allontanata dalla paura di contravvenzioni». La decisione provocherà sicuramente polemiche e punteranno sulla sicurezza stradale in questo modo diminuita.

Fonte: www.lanazione.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *