Questo articolo è stato letto 0 volte

Codice della strada, Nencini: omicidio stradale ed ergastolo della patente

“Ci sono tempi strettissimi per la modifica, ma le cose cambieranno”, dice il viceministro ai Trasporti. “Se uccidi qualcuno non guidi più”.

Per la modifica al Codice della strada ci sono “tempi strettissimi, e le cose cambieranno”. Lo garantisce il viceministro ai Trasporti, Riccardo Nencini, spiegando che allo studio ci sono due possibilità. La prima è “l’inserimento del reato di omicidio stradale”, l’altra “l’aggravante fattispecie e l’ergastolo della patente: se uccidi qualcuno non guidi più”. “Presto – sottolinea Nencini – decideremo con il premier Renzi quale seguire”.

“L’importante è ottenere l’obiettivo: l’aggravamento consentirebbe di garantire la certezza della pena, che è il vero problema”, aggiunge il viceministro.

Fonte: www.tgcom24.mediaset.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *