Questo articolo è stato letto 0 volte

Portosangiorgio – Spray al peperoncino per i vigili urbani, ma l’ok arriva solo dopo sette anni

spray-peperoncino
spray-peperoncinoOcchio agli occhi. Malviventi, esagitati e criminali si preparino a fare i conti con lo spray urticante. La polizia municipale sangiorgese se ne doterà nei prossimi giorni. Un provvedimento non propriamente rivoluzionario in termini di sicurezza e che arriva, per gli agenti sangiorgesi, dopo che molti colleghi della provincia maneggiano pistole e spray già da anni. Ma meglio tardi che mai, anche e soprattutto perchè la dotazione è stata autorizzata dalla giunta comunale nel 2007: “A mio avviso è uno strumento utile per difendersi e difendere la collettività da eventuali aggressori” il parere del comandante della Municipale, Giovanni Paris.”In effetti – ammette il comandante – la delibera con la quale siamo autorizzati all’utilizzo di bombolette spray anti-aggressione a base di peperoncino risale a 7 anni fa. La dotazione non è avvenuta per intervenuti impedimenti da parte del soggetto incaricato della fornitura. Uno stop che, però, ha giocato a nostro favore perché in quel periodo c’era ancora molta incertezza sull’argomento. Poi, però, tutto è stato chiarito con una legge del 2009 e un successivo decreto del 2011.

E il recente episodio in viale don Minzoni (con un giovane di origini eritree armato di coltello ad aggredire i passanti) ha accelerato l’iter. Per la Municipale la legge prevede come armamento la pistola ma servono anche strumenti intermedi in virtù dell’entità dell’aggressione. E lo spray urticante non è considerato un armamento ma uno strumento di autodifesa liberamente in commercio. Sarà utile sia per difendersi che difendere i cittadini da aggressioni e reati”.

Fonte: www.corriereadriatico.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *